logo

Ricostruire le unghie: passaggi e quello che c’è da sapere

Ricostruire le unghie: passaggi e quello che c’è da sapere

Ricostruire le unghie in gel significa essere in grado di utilizzare una tecnica estetica che può tornare molto utile in tantissimi casi, sia che si tratti banalmente di unghie troppo corte per realizzare un’adeguata manicure, sia se si è vittime del fastidioso problema del rosicchiamento.

Premettendo il fatto che il gel UV può essere utilizzato anche in presenza di unghie particolarmente fragili, un ulteriore vantaggio è il fatto di poter effettuare un’adeguata ricostruzione in diversi luoghi, sia a casa propria, quando si hanno a disposizione gli strumenti adeguati, che in un salone estetico specializzato.


Cerchiamo quindi di capire a questo proposito quali sono tutte le fasi principali di questa delicata tecnica, così da avere già ben chiaro in mente cosa aspettarsi.


Prevenire le infezioni e occuparsi delle cuticole

L’igiene e la pulizia sono importantissime in questi casi, ecco perché prima di eseguire una ricostruzione delle unghie è fondamentale disinfettare con cura tutti gli strumenti e le mani. A questo punto sarete pronte per passare al prossimo step.


Preparare le unghie



La fase successiva prevede l’importante compito di preparare tutte le unghie con una lima apposita, bisognerà però fare particolare attenzione durante questo processo, perché questo potrebbe portare a microtraumi al letto ungueale oppure a infezioni

L’importante sarà non esagerare, così facendo potrete portare a termine una preparazione completa, che vi servirà per ottenere la massima aderenza dei prodotti che applicherete e un risultato finale perfetto.


Applicazione del primer e stesura del gel

Prima di poter stendere il gel, sarà importante dedicare del tempo all’applicazione del primer. Un altro step estremamente importante, proprio perché questo è un prodotto che vi servirà a migliorare l’aderenza tra il gel e l’unghia naturale. 

Tenete a mente però di evitare il più possibile le cuticole, in caso contrario rischiereste una durata inferiore della tenuta.


A questo punto si potrà passare alla stesura del gel, che potrà essere monofasico o trifasico, a seconda del tempo che avete a disposizione e della vostra esperienza. Se siete indecise, meglio optare per il gel monofasico, di certo più semplice.



La lampada UV Led

Siamo arrivate all’ultima fase prima di poter davvero dire di aver completato con successo la ricostruzione delle nostre unghie. A questo punto, infatti, bisognerà alternare le nostre mani sotto la lampada UV Led, ciascuna per circa 2 o 3 minuti, così da polimerizzare il gel. 




Largo alla creatività

Per tutte quelle che non si accontentano, la ricostruzione non finisce qui, perché c’è ancora un ulteriore passo a cui ci si può dedicare, sicuramente quello più divertente e che vi permetterà di dare libero sfogo al vostro estro.

Potrete infatti utilizzare i decori che preferite e realizzare nail art. Una volta terminato, fate un ultimo passaggio sotto la lampada UV Led e avrete finalmente concluso. 

Condividi:
Visita il nostro shop
Articoli Recenti