logo

Semipermanente ai piedi: come si applica? Guida pratica

Semipermanente ai piedi: come si applica? Guida pratica

Oltre alla manicure, un’altra importante tecnica estetica da non sottovalutare mai è quella del semipermanente ai piedi. Una soluzione perfetta per avere in ogni occasione importante, così come nella quotidianità, piedi sempre perfetti e con delle unghie impeccabili.


Per quanto possa sembrare complicato all’inizio, in realtà applicare lo smalto è semplicissimo anche in questo caso. Tutto quello che vi servirà saranno dei bastoncini per cuticole o uno spingicuticole, buffer, smalto gel e lampada UV led. A quel punto, basterà seguire alcuni semplici step che vi illustreremo brevemente in questo articolo.


Come fare il semipermanente ai piedi? Step by step

Ed eccoci all’illustrazione dei vari step per un perfetto semipermanente ai piedi. Ma andiamo per fasi:


Preparazione dell’unghia. Come primo step si procede con opacizzare l’unghia naturale tramite un buffer mattoncino e successivamente dare forma all’unghia tramite una lima grana 240/240. Tramite uno spingi cuticole o un bastoncino d’arancio spingere indietro le cuticole ed infine rimuovere le cuticole aiutandosi con una punta per fresa pietra pomice, al fine di preparare al meglio le unghie.






L’applicazione della base. Il secondo step è di certo l’applicazione del primer, un prodotto facoltativo, ma che noi vi consigliamo di non dimenticare, perché vi regalerà più di un vantaggio.



In primo luogo perché vi sarà utile per deidratare l’unghia e quindi contribuisce successivamente a migliorare ancor di più l’aderenza dello smalto. Una volta fatto questo, basterà attendere che asciughi all’aria in pochi secondi. Ora è possibile applicare la base top semipermanente e attendere che polimerizzi in lampada UV Led 48W per 60”. Durante questo passaggio ricordati di fare attenzione a non toccare le cuticole altrimenti verrà compromessa la durata del semipermanente in quanto, in fase di ricrescita, potrebbe sollevarsi.


L’applicazione del colore. Ed eccoci arrivati già allo step in cui dovrete applicare il colore che più vi piace. Meglio ricordarsi però di non esagerare mai con le quantità, si rischierebbe la non completa polimerizzazione dello smalto e di conseguenza il sollevamento. 



Terminata la prima passata, non abbiate paura di farne una seconda. Tra una passata e l’altra non dimenticate di polimerizzare il prodotto in lampada in base ai tempi specificati in etichetta. La seconda passata vi aiuterà a rifinire i dettagli. Per far questo, basterà attendere che i vostri piedi riposino sotto la luce della lampada UV per altri due minuti.


Il sigillante top coat. L’applicazione del top sarà l’ultimo step finale. Per un risultato ottimale ricorda di sigillare le punte e non toccare le cuticole in modo tale da evitare il sollevamento.  



Una volta finito, procuratevi dell’olio di mandorla o della profumazione che preferite, sarà un toccasana per ridare nutrimento alle cuticole dei vostri piedi in modo naturale.


Lo smalto semipermanente ai piedi fa male?

Il dubbio che molte hanno riguarda appunto se lo smalto semipermanente faccia davvero male, anche per via delle radiazioni UV emanate dalla lampada. Sotto accusa, però, sono in realtà solo i prodotti scadenti che si utilizzano e una rimozione inadeguata dello smalto.

Basta sapere, infatti, che la lima utilizzata per togliere il semipermanente potrebbe provocare degli sfaldamenti dell’unghia quando viene usata in modo errato. Inoltre, sostanze chimiche usate durante questa tecnica potrebbero provocare delle reazioni allergiche, così come i solventi. È importante quindi utilizzare solo prodotti sicuri e di qualità.


Quanto dura il semipermanente ai piedi?

La durata è di certo più lunga del semipermanente alle mani, arrivando anche a due mesi. Il motivo è che le unghie dei piedi crescono più lentamente e di conseguenza anche la tenuta dello smalto tenderà a durare di più. Infine, i piedi sono meno soggetti a stress, il che contribuirà a una tenuta migliore dello smalto.

Condividi:
Visita il nostro shop
Articoli Recenti