logo

Semipermanente rinforzato: che cos’è e quando farlo

Semipermanente rinforzato: che cos’è e quando farlo

Che le mani siano il nostro biglietto da visita non è un mistero; avere una manicure impeccabile, con smalto resistente per almeno una settimana è il desiderio di molte donne e proprio per questo motivo le case cosmetiche hanno studiato formule perfezionate per lo smalto semipermanente fino ad arrivare al semipermanente rinforzato. 


Che differenza c’è tra un semipermanente rinforzato e uno tradizionale?

Proviamo a capire le differenze in modo semplice ed intuitivo: se hai problemi come unghie fragili o che tendono a sfaldarsi, avrai notato che anche un tradizionale semipermanente potrebbe cedere dopo pochi giorni dall’applicazione. Questo perché le unghie fragili si spezzano in modo più facile e non hanno la tenuta di un’unghia sana; oltre a prenderti cura delle tue mani puoi però ricorrere a questo nuovo prodotto che può aiutarti a far durare la tua manicure più a lungo. 


confrontando invece con gel e semigel? Conosciuto anche con il nome di semipermanente con rinforzo o semigel, possiamo dirti che questo prodotto può aiutarti se hai unghie problematiche e può essere una soluzione alternativa al gel, decisamente meno invasiva e più semplice da applicare e sostituire. 


Semipermanente con rinforzo, quale prodotto utilizzare?

Stiamo parlando della base rubber, un semigel con pennello applicatore studiato per agevolare la stesura e renderla più veloce. Un prodotto innovativo e rivoluzionario dalle molteplici funzioni.

Le basi rubber ti permettono di velocizzare e facilitare il lavoro per fare un refill in soli 20 minuti. Disponibili in varie nuance.


Un unico prodotto per 11 funzioni, scopriamole insieme:

  1. Ideale per semipermanente con rinforzo
  2. Viscosità media, ottima adesione, lunga tenuta sulle unghie, non cola, formulazione densa e modellante
  3. Adatto per riempimento di unghie imperfette, dona struttura
  4. Indurente, contiene cheratina idrolizzata naturale, componente basico per indurire le unghie naturali
  5. Aiuta la crescita naturale perché contiene aminoacidi che attivano l’unghia dall’interno
  6. Trattante e nutritivo, contiene minerali e vitamine che idratano l’unghia dall’interno e la rendono più elastica e meno secca
  7. Ideale nella stagione calda, non fluidifica con il caldo grazie alla resistenza termica mantenendo la sua densità
  8. Rinforzante, protegge l’unghia dagli agenti esterni creando un solido rivestimento
  9. Autolivellante, indicato per la tecnica senza limatura e refill veloci
  10. Compatibile 100% con le tip in gel


Come si applica

Prima di applicare la base rubber è importante fare una perfetta preparazione dell’unghia naturale opacizzandola in ogni suo punto. Successivamente stendere un sottile strato di scivolamento della base rubber e poi applicare come una pallina e riempire tutta l’unghia. In pochi minuti il lavoro è completato.


Se cerchi un perfezionamento cromatico del letto ungueale e quindi una tonalità nude allora utilizza Filling Base Pink o Filling Base Tan Skin, se invece preferisci avere unghie con effetto lattiginoso puoi giocare con colorazioni come Base Rubber Milky White.


Gli amanti di qualcosa di luminoso possono invece puntare su White Glitter, la base rubber resistente che fornisce anche una protezione da urti o la versione Milky Pink Glitter ideale anche per cerimonie o spose. Romantico, delicato ed elegante è invece Rubber Pink, che oltre alla tonalità offre proprietà rinforzanti e protettive massimizzando la lunga tenuta. 


Una particolare attenzione va utilizzata anche nel processo di rimozione che solitamente può avvenire dopo circa 3 settimane; la base rubber non può essere rimossa con i solventi ma con la fresa per le esperte del settore oppure tramite una lima grana 100/180 facendo attenzione a non danneggiare l’unghia. 


Se ti accorgi di avere unghie fragili e difficili da trattare, devi sapere che il semipermanente rinforzato può essere la soluzione migliore. Se hai un problema di fragilità, di avvallamento, di unghie che si spezzano o di discromie puoi trovare diverse tipologie di prodotto che possono aiutarti e fare al caso tuo.


Il semipermanente rinforzato può sostituire il gel?

Una domanda che molte donne si fanno è se si può utilizzare il semipermanente rinforzato per andare a sostituire il gel. Questo procedimento è spesso possibile ma non sempre; chiaramente il semipermanente rinforzato può far durare la manicure dalle 3 alle 4 settimane proprio come un gel ma una ricostruzione gel rende l’unghia molto più forte e resistente agli urti, inoltre è anche maggiormente consigliata quando si richiede un allungamento importante. Questo prodotto diventerà un mai più senza

Condividi:
Visita il nostro shop
Articoli Recenti